No ai divieti-L’antimilitarismo scende in strada

Pubblichiamo il comunicato del Coordinamento libertario regionale di risposta al grave tentativo della questura di Gorizia di modificare il percorso del nostro corteo del 3 novembre.

NO AI DIVIETI-L’ANTIMILITARISMO SCENDE IN STRADA

Il 3 novembre a Gorizia ci sarà una manifestazione antimilitarista annunciata pubblicamente già dai primi di settembre. Si vogliono contestare le celebrazioni per la “vittoria” dell’Italia nella prima guerra mondiale ricordando coloro che tentarono di fermarla e il coraggio della diserzione, contro i massacri guerrafondai ad ogni costo. Un corteo per rilanciare una lotta contro la crescente militarizzazione della società e contro tutte le guerre odierne.
Venerdì la questura ci ha convocato per comunicarci un cambio di percorso che impedirebbe il passaggio del nostro corteo in una parte significativa del centro di gorizia: la motivazione sarebbe la presenza di gente ai lati del corteo.
Lo scopo principale della manifestazione è di comunicare con la cittadinanza per cui riteniamo assolutamente inaccettabile questo divieto.
Lo stesso percorso a noi vietato è stato attraversato da diversi cortei negli ultimi anni, compreso il corteo dei neofascisti di casapound tre anni fa.
Invitiamo tutti e tutte a denunciare pubblicamente questa grave limitazione della libertà di manifestare.
Tutti e tutte a Gorizia il 3 novembre h.15 davanti alla stazione dei treni.

Coordinamento Libertario Regionale
infoactionfvg@inventati.org

This entry was posted in Generale, Iniziative, Segnalazioni. Bookmark the permalink.