Razzisti e polizia, una grande alleanza per un spettacolo mal riuscito

Partiamo da una constatazione: da decenni la Questura di Trieste si era contraddistinta, rispetto ad altre città, per una gestione poco muscolare dell’ordine pubblico: la repressione contro i movimenti sociali era affidata in primis a tonnellate di denunce e multe e solo raramente ai manganelli. Quello che è successo in Piazza Libertà segna un cambio di passo di cui prendere atto.

La manifestazione di sabato 24 ottobre di “Son Giusto” era una chiara provocazione, lo sapevano i promotori e lo sapeva la polizia. Non si può chiamare altrimenti un presidio indetto nella piazza dove ogni giorno i migranti reduci dalla rotta balcanica vengono soccorsi e aiutati – in modo completamente autogestito e autofinanziato, altro che finanziati da Soros – dalle associazioni Linea d’Ombra e Strada Si.cura. Era ovvia una reazione da parte delle antirazziste e degli antirazzisti in solidarietà ai migranti e a chi li aiuta.

Quello che nessun* si aspettava era una gestione della piazza così demenziale e al contempo così violenta da parte della Questura. E’ chiaro che l’ordine di far parlare i razzisti nel centro della piazza è arrivato dall’alto e che andava eseguito ad ogni costo. Ed è così che ripetute cariche hanno ferito compagne e compagni, mentre vari partecipanti che facevano resistenza passiva sono stati trascinati via con violenza.

Sia chiaro che non diciamo questo per chiedere le dimissioni di questo o quell’altro esponente della Questura, né per invocare una “miglior gestione” dell’ordine pubblico, che non è altro che l’infame ordine di questa società basata sullo sfruttamento e sul dominio.

Diciamo tutto questo perché sia chiaro a chi non c’era in piazza sabato qual è stata la dinamica dei fatti.

Nonostante le botte, la determinazione di quanti erano spontaneamente presenti in piazza ha fatto sì che la manifestazione xenofoba si riducesse a poche decine di squadristi protetti dall’antisommossa. I neofascisti parlavano a loro stessi mentre tutt’attorno la rabbia degli antirazzisti e delle antirazziste, rimaste attorno alla piazza, si faceva sentire con forza. Nei loro discorsi i camerati non si sono fatti mancare nulla: omofobia, antisemitismo, attacchi alla libertà delle donne, negazionismo sul covid e proclami di guerra razziale hanno fatto cadere ogni velo sulla presunta “apoliticità” dell’iniziativa.

Di fronte a una crisi sociale sempre più devastante, purtroppo questi rivoltanti slogan attecchiscono in una parte della popolazione. Per questo il compito dei movimenti antirazzisti non è solo quello di contrastare nelle piazze i gruppi xenofobi, ma è soprattutto quello di costruire un’alternativa radicale che sappia concretizzare in senso solidale e autogestionario la rabbia sempre più diffusa nelle classi popolari.

Piena solidarietà ai compagni e alle compagne ferit*.

Gruppo Anarchico Germinal

Posted in Generale, Segnalazioni | Leave a comment

Intervista su Umanità Nova

Su Umanità Nova di questa settimana trovate un’intervista ad un nostro compagno sul lavoro assieme ai compagni e compagne di oltre confine nel corso degli anni.
La trovate anche qui:
Posted in Generale, Segnalazioni | Leave a comment

Difendiamo (ancora) la Quarantotti Gambini

Posted in Iniziative, Segnalazioni | Leave a comment

Serata con Alessio Lega

Posted in Iniziative | Leave a comment

Nuovi video

Sono stati caricati nuovi video sul nostro canale:

Presentazione del libro “Il Mutuo appoggio”

Presentazione del libro “Abbattere le mura del cielo”

Posted in Generale, Segnalazioni | Leave a comment

SAN GIACOMO BARRICADIERA, 1920 – 2020

Continue reading

Posted in Generale, Iniziative, Segnalazioni | Leave a comment

Biblioteca in Piazza-Difendiamo la Quarantotti Gambini

Sabato 3 ottobre h 10:30 Campo San Giacomo
(in caso di maltempo rinviato a sabato 10)
A febbraio 2020 abbiamo deciso di non tacere di fronte alla decisione del Comune di Trieste di ridurre del 50% le aperture della Biblioteca Quarantotti Gambini, e continuiamo a non farlo.
Portiamo la biblioteca in piazza con letture, angoli consultazione e con tutte le attività che vorremmo tornare a fare in biblioteca.
Le nostre richieste al Comune:
Risolvere celermente il problema in maniera strutturale, attraverso nuove assunzioni di personale qualificato tramite concorso pubblico.
• Individuare una soluzione temporanea – fino a conclusione del concorso – per il ripristino immediato degli orari precedenti, garantendo qualità del servizio e tutela dei lavoratori, adeguatamente retribuiti.
• Attivarsi per l’ulteriore ampliamento dell’orario di apertura, sia nella fascia centrale che in quella serale, ora più urgente che mai, vista la drastica riduzione degli accessi causa misure anti Covid.
Prima la Quarantotti Gambini, ora pure la Hortis: il Comune pensa di poter tagliare un servizio fondamentale per la cittadinanza nel silenzio generale. Non permettiamolo!
Invitiamo tutte e tutti a portare libri, letture e riflessioni da condividere in piazza
Assemblea “Difendiamo la biblioteca Quarantotti Gambini”
Posted in Iniziative, Segnalazioni | Leave a comment

Priorità alla scuola

Posted in Generale, Iniziative, Segnalazioni | Leave a comment

Rifiuti e tumori: corteo in Slovenia ad Anhovo

Anhovo è un paesino vicino a Nova Gorica, a meno di trenta chilometri dal confine con l’Italia. Il cementificio Salonit ha per decenni seminato polveri di amianto: il mesotelioma pleurico ha colpito e ucciso abitanti ed operai.

Dal ’94 l’amianto è stato bandito anche in Slovenia, ma i guai per il paesino di Anhovo e per chi vive nella zona non sono finiti. Un coinceneritore per rifiuti tossici sorge nell’area del cementificio. Negli ultimi anni il numero dei tumori in tutta l’area ha avuto una secca impennata.

La Salonit è controllata dall’austriaca Wietersdofer, con partecipazioneper il 25% della Buzzi Unicem di Casale Monferrato e, in quota minoritaria, da una ditta slovena.

I rifiuti tossici provengono, per la maggior parte, dall’Austria e dall’Italia.

Continue reading

Posted in Iniziative | Leave a comment

Altri appuntamenti con il Non-mercatino

Posted in Iniziative, Segnalazioni | Leave a comment