Presentazione del libro “Oro rosso”

Quando si parla di lavoro nei campi si parla anche del lavoro delle donne. Si parla di sfruttamento, ricatti e molestie sessuali, di violenze verbali e fisiche.Oro Rosso. Fragole, pomodori, molestie e sfruttamento nel Mediterraneo(Settenove 2018) è il reportage di Stefania Prandi sulle donne che raccolgono e confezionano il cibo che arriva sulle nostre tavole. Un racconto che parla delle vite delle molte lavoratrici, che raccolgono e confezionano il cibo che arriva sulle nostre tavole tra la sopravvivenza quotidiana, resistenza alla violenza, coraggio delle denunce che, malgrado gli sforzi, cadono nel vuoto.

Si snoda in tre paesi affacciati sul mare Mediterraneo: Italia, Spagna e Marocco, tra i maggiori esportatori di ortaggi e frutta in Europa e nel mondo. Qui, le braccianti, non solo sono pagate meno degli uomini e costrette a turni estenuanti, ma vengono molestate sessualmente, ricattate, subiscono violenze verbali, fisiche e stupri.


Nelle pagine di “Oro rosso”, si ritrovano le vite delle molte lavoratrici che i media ignorano: la sopravvivenza quotidiana, la resistenza alla violenza, il coraggio delle denunce che, malgrado gli sforzi, cadono nel vuoto. Il libro è il risultato di un lavoro di inchiesta e documentazione durato più di due anni, con oltre centotrenta interviste a lavoratrici, sindacalisti e associazioni.

L’autrice del libro dialogherà con Marilisa Nanna e Graziana De Napoli diSfruttaZero Solidaria Bari, un progetto di autoproduzioni di salsa di pomodoro, di tipo cooperativo e mutualistico, promosso da precari/e e migranti in territori diversi, che in un’ottica intersezionale pratica quotidianamente la lotta al razzismo, al caporalato e alla precarietà.
Saranno presenti anche ospiti locali come il GAS Mostarda di Trieste.

*** segue aperitivo di autofinanziamento! ***

Nonunadimeno-Trieste

This entry was posted in Iniziative, Segnalazioni. Bookmark the permalink.